Incompatibilità tra la funzione del giudice di pace e l'attività del mediatore professionista

Rss feed Invia ad un amico
Avv. Francesco Memmi

Consiglio Superiore della Magistratura, delibera del 18 gennaio 2012

A cura del Mediatore Avv. Francesco Memmi da Lecce.
Letto 4298 dal 16/02/2012

Commento:
Il C.S.M. chiamato a decidere sulla compatibilità tra la funzione del giudice di pace e l'attività esercitata dal mediatore professionista, ha così deliberato: "Il Consiglio, -vista la nota in data 21 febbraio 2011 a firma del Presidente e del Segretario Generale dell'Unione Nazionale Giudici di Pace con cui si chiede di conoscere se al giudice di pace sia consentito di esercitare le funzioni di mediatore e, in caso positivo, entro quali limiti; (omissis …) delibera di rispondere che l'attività di mediatore professionista di cui al D.Lgs. 28/2010 non è compatibile con le funzioni di giudice di pace anche se svolte in ambiti territoriali di circondari di tribunale diversi da quelli nel quale sono esercitate le funzioni onorarie”.

Testo integrale:

aa aa
Chi è l'autore
Avv. Francesco Memmi Mediatore Avv. Francesco Memmi
Metodo alternativo di risoluzione delle controversie presso Mediatore stragiudiziale ADR
socio presso studio legale MEMMI

Formaper - azienda speciale CCIAA di Milano
C.C.M. Corporate Consulting Management S.A. - Lussemburgo
Commissione Europea DG Impresa in Lussemburgo - Affari Legali

Formazione
SDA Bocconi
Collegio Europeo di Parma
Università degli Studi di Parma






Per noi la tutela della privacy è una cosa seria: I dati immessi non vengono usati per scopi pubblicitari, in ottemperanza al D.lgs.196/2003

I campi contrassegnato con (*) sono obbligatori

Invia