Procedimento civile – Mediazione – Ricorso ex art. 696 bis c.p.c. – Inammissibilità.

Rss feed Invia ad un amico
Avv. Maria Lina Guarino

Tribunale Siracusa, 14 giugno 2012 - - Est. Mangano.

A cura del Mediatore Avv. Maria Lina Guarino da Milano.
Letto 7534 dal 17/07/2012

Commento:
La mancata previsione, tra le materie sottratte alla disciplina della mediazione obbligatoria, del procedimento di cui all’art. 696 bis c.p.c. comporta che, laddove il ricorso ex art. 696 bis c.p.c. verta su una delle materie di cui al primo comma dell’art. 5 del d. lgs. n. 28/2010, lo stesso sia inammissibile. La medesima finalità conciliativa che anima i due istituti e la ratio della disciplina della mediazione obbligatoria portano ad escludere l’alternatività tra i due istituti.

Testo integrale:

aa aa
Chi è l'autore
Avv. Maria Lina Guarino Mediatore Avv. Maria Lina Guarino
Avvocato dal 1987, sono esperta di diritto di famiglia e delle successioni, nonchè di diritto d'autore, in particolare in campo discografico, letterario, fotografico e delle arti figurative, materie, queste, che mi obbligano a costanti sconfinamenti in quasi tutti i settori del diritto civile, commerciale e del lavoro.
Ho esperienze pluriennali di studio e lavoro all'estero e padroneggio l'inglese e il francese, scritto e parlato.
Sono una convinta sostenitrice della mediazione come efficace s...
continua





Per noi la tutela della privacy è una cosa seria: I dati immessi non vengono usati per scopi pubblicitari, in ottemperanza al D.lgs.196/2003

I campi contrassegnato con (*) sono obbligatori

Invia