L’avvio della mediazione, anche se facoltativa, sospende il termine di decadenza annuale dell’azione di reintegrazione nel possesso.

Rss feed Invia ad un amico
Avv. Carla Marcantelli

Tribunale di Perugia, ordinanza 2.3.2016

A cura del Mediatore Avv. Carla Marcantelli da Frosinone.
Letto 3629 dal 04/04/2016

Commento:

L’azione per la reintegrazione nel possesso va promossa entro il termine decadenziale di un anno dal primo atto di spoglio.
Se le parti esperiscono la mediazione, il termine decadenziale per promuovere il ricorso al tribunale rimane sospeso per tutta la durata della mediazione ai sensi dell’art. 5 comma 6 del D.lgs. 28/2010, e se il tentativo di conciliazione fallisce, la domanda giudiziale deve essere presentata entro il medesimo termine, decorrente dal deposito del verbale di mediazione.
L’art. 5 comma 6 cit., si applica sia nell’ipotesi della mediazione obbligatoria che di quella facoltativa, essendo la ratio della norma pensata per incoraggiare il deflazionamento del  contenzioso giudiziario attraverso forme extragiudiziali di risoluzione delle liti, ratio che verrebbe meno ove le parti sapessero che la mediazione facoltativa non è idonea a sospendere i termini di decadenza o di prescrizione.

Testo integrale:

aa aa
Chi è l'autore
Avv. Carla Marcantelli Mediatore Avv. Carla Marcantelli
Iscritta all'Albo del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Frosinone, abilitata all'insegnamento delle materie giuridiche ed economiche, si occupa prevalentemente di diritto civile, con particolare interesse per il diritto di famiglia, svolge intensa attività stragiudiziale.La mediazione rappresenta una risposta differente alla domanda di giustizia e richiede un cambiamento culturale profondo rispetto al concetto stesso di giurisdizione. Risulta pertanto essenziale che anche gli avvocati sia...
continua





Per noi la tutela della privacy è una cosa seria: I dati immessi non vengono usati per scopi pubblicitari, in ottemperanza al D.lgs.196/2003

I campi contrassegnato con (*) sono obbligatori

Invia