Se una parte desidera la celebrazione in presenza della mediazione deve chiederlo esplicitamente e tempestivamente

Rss feed Invia ad un amico
Avv. Stefania Arru

Tribunale di Lodi, 03.11.2023, sentenza n. 971, giudice Silvia Di Biase

A cura del Mediatore Avv. Stefania Arru da Sassari.
Letto 246 dal 10/03/2024

Commento:

In una opposizione a decreto ingiuntivo in materia bancaria, la società cessionaria opposta si è costituita contestando, tra l’altro, la nullità del procedimento di mediazione in quanto promosso presso un organismo incompetente e senza previo assenso allo svolgimento con modalità telematiche.

La giudice si pronuncia sull’eccezione processuale riguardante la procedibilità del giudizio richiamando la circolare del Ministero della Giustizia 27.11.13 ai fini della individuazione dell'Organismo competente a ricevere l'istanza di mediazione, che prevede che la domanda di mediazione dovrà essere presentata presso un organismo di mediazione accreditato che abbia la propria sede principale o secondaria nel luogo del Giudice territorialmente competente per la controversia che si intende proporre (art. 4 dlgs 28/2010).

La giudice afferma che lo svolgimento con modalità telematica - anteriormente all'entrata in vigore della riforma della mediazione - è un “postumo” della legislazione emergenziale da pandemia che non richiedeva previo consenso. Risulta dagli atti che la cessionaria opposta è stata invitata alla partecipazione con raccomandata e che ha aderito alla procedura. Ove avesse inteso chiedere la celebrazione in presenza avrebbe dovuto chiederlo esplicitamente e tempestivamente , e analogamente dicasi quanto alle contestazioni in ordine alla partecipazione di controparte nelle veste di un procuratore speciale.

Le questioni in ordine alla nullità del procedimento di mediazione vengono ritenute strumentali e comunque tardivamente sollevate, pertanto vengono rigettate.°

Testo integrale:

Allegati:

aa
Chi è l'autore
Avv. Stefania Arru Mediatore Avv. Stefania Arru
Avvocato civilista, dal 2003 sono iscritta all’Ordine degli Avvocati di Sassari, e dal 2019 sono Consigliere del predetto Ordine.
Ho studio a Sassari ove svolgo attività di consulenza e assistenza legale giudiziale e stragiudiziale nel settore del diritto civile, occupandomi prevalentemente di diritto di famiglia e minorile, successioni, divisioni, diritti reali, diritto condominiale, obbligazioni e contratti, risarcimento danni in materia assicurativa e infortunistica, nonchè esecuzioni e recu...
continua





Per noi la tutela della privacy è una cosa seria: I dati immessi non vengono usati per scopi pubblicitari, in ottemperanza al D.lgs.196/2003

I campi contrassegnato con (*) sono obbligatori

Invia