Incentivi agli avvocati in caso di mediazione nel DM che prevede la riforma del DM n. 55/14 sulla determinazione dei parametri per la liquidazione dei compensi per la professione forense

Rss feed

Depositato nelle Commissioni Giustizia il Dm che contiene le modifiche al regolamento DM giustizia 10 marzo 2014, n. 55, relativo alla determinazione dei parametri per la liquidazione dei compensi per la professione forense ai sensi dell'art. 13, comma 6, della legge n. 247/2012

Letto 528 dal 24/05/2022



incentivi-agli-avvocati-in-caso-di-mediazione-nel-dm-che-prevede-la-riforma-del-dm-n-55-14-sulla-determinazione-dei-parametri-per-la-liquidazione-dei.jpg Per incoraggiare  il ricorso alla risoluzione alternativa delle controversie, aumentano i compensi agli avvocati che riescono a conciliare o transigere la controversia in corso di causa prevedendo un compenso pari a quello riconosciuto per la fase decisionale, aumentato del 30%.
 
Viene ridotta la discrezionalità del giudice nella liquidazione del compenso del legale così come richiesto dal CNF. È stato infatti fissata nel 50% la percentuale con cui i compensi degli avvocati possono essere aumentati o diminuiti e che si riferiscono ai valori medi relativi alle varie fasi del processo, ossia fase studio, introduttiva, istruttoria e decisoria.

Se da una parte lo schema di DM a premiare gli avvocati che si adoperano per alleggerire la macchina della giustizia, dall'altra vengono introdotte sanzioni per chi agisce o resiste in giudizio in mala fede. La penalizzazione, dal 50% previsto attualmente, passa al 75%. Non viene modificata la riduzione del 50% per inammissibilità, improponibilità o improcedibilità della domanda, prevista solo per "gravi ed eccezionali ragioni.

Sarà inoltre previsto il compenso orario per gli avvocati.
 
 
https://www.altalex.com/documents/news/2022/05/24/parametri-forensi-in-arrivo-nuovo-dm
 
https://www.studiocataldi.it/articoli/44587-compensi-avvocati-i-nuovi-parametri-forensi.asp
 
 
 









ok