Pubblicate le STATISTICHE DEL 2021 INTERO PERIODO 1 GENNAIO – 30 SETTEMBRE

Rss feed

Incremento dei depositi delle istanze di mediazione del +41% a seguito della sentenza n. 19596/2020 del 18.09.2020 della Corte di Cassazione

Letto 97 dal 15/01/2022



statistiche-del-2021-intero-periodo-1-gennaio-30-settembre-1042-44.jpg
Il numero delle iscrizioni nella materia assicurativa diminuisce di circa il 10% se confrontata con le iscrizioni del periodo 1° gennaio – 30 semestre 2019. Cio` e` imputabile prevalentemente ad una consistente riduzione delle iscrizioni presso gli organismi “outlier” (organismi che trattano prevalentemente procedimenti in materia assicurativa che si concludono con la mancata comparizione dell’aderente nel 99% dei casi) che tuttavia restano molto numerose (68.900).
Presso gli altri Organismi si rileva, confrontando i dati del 2021 con quelli dello stesso periodo del 2019, un incremento (+41%), concentrato per la maggior parte nel I sem 2021, attribuibile alla sentenza n. 19596/2020 del 18.09.2020 della Corte di Cassazione che ha posto a carico della parte opposta l’onere di attivare la mediazione nei giudizi introdotti con decreto ingiuntivo in caso di controversie soggette a mediazione obbligatoria, con la conseguenza che, ove essa non si attivi, alla pronuncia di improcedibilita` dell'opposizione conseguira` la revoca del decreto ingiuntivo.
Una novità riguarda le iscrizioni collegate a inadempimenti legati al COVID che nel periodo di riferimento sono state 3.749, pari al 3% del totale.
L’aderente non compare nel 46,5% dei casi. Nel 4,3% dei casi l’istante rinuncia prima dell’esito. Laddove vi sia comparizione (49,1%) il 26,8% raggiunge l’accordo, il 73,2% no.
In materia di successioni ereditarie l’aderente compare nel 68,0% dei casi e il 62,4% quando si tratta di divisione. La durata media delle procedure è di 173 giorni.
 
 









ok