Condannato il condominio per assenza ingiustificata al procedimento di mediazione

Rss feed Invia ad un amico
Avv. Margherita Mari

Tribunale di Termini Imerese, sentenza 19.04.2022 n. 473, giudice Margherita Urso

A cura del Mediatore Avv. Margherita Mari da Prato.
Letto 422 dal 26/05/2022

Commento:
Un condomino impugnava una delibera che riteneva invalida per mancato raggiungimento del quorum e violazione dell'art. 1123 c.c. per la costituzione del fondo cassa morosi; per violazione dell'art. 1130 bis, 1135 e 1136 c.c. per assenza di un rendiconto del fondo cassa piscina; per violazione dell'art. 1130 bis e 1135 c.c. perché il rendiconto era privo della nota sintetica esplicativa di gestione. L'attore chiedeva la condanna del condominio per lite temeraria, ai sensi dell'art. 96 c.p.c. Il condominio, benché ritualmente convocato dall'Organismo prescelto, senza giustificato motivo non si presentava all'incontro fissato e pertanto la mediazione si chiudeva con verbale negativo di mancata comparizione.
 
Il giudice ha censurato la condotta del condominio che non ha partecipato al procedimento di mediazione, ponendo in essere in tal modo un comportamento concludente per supportare la tesi avversaria. Oltre a dare ragione nel merito al condòmino che aveva chiesto l’annullamento di una delibera assembleare, il giudice ha irrogato una tripla condanna pecuniaria: il pagamento del doppio del contributo unificato in quanto l’assenza è state ritenuta totalmente ingiustificata, il risarcimento del danno da lite temeraria (nello specifio 2000 Euro), e la refusione delle spese di lite.
Il Tribunale ha valutato tale condotta sufficiente a corroborare la fondatezza della pretesa di parte attrice, in forza del combinato disposto degli articoli 8, comma 4 bis, del Dlgs 28/2010 e 116 cpc.
 
Il Tribunale si è appoggiato su consolidata giurisprudenza di merito (Trib. Roma 23.02.2017; Trib. Palermo 29.07.2015) secondo cui alla mancata partecipazione consegue una procedura giudiziale - evitabile - in un contesto giudiziario, quello italiano, saturo nei numeri e smisuratamente dilatato nella durata dei giudizi
 
https://palermo.gds.it/articoli/economia/2022/05/18/termini-imerese-condominio-salta-la-mediazione-giudiziale-condannato-4d86b259-92e9-46d3-b013-0cff4415fffd/
 
https://www.condominioweb.com/non-partecipare-senza-motivo-al-procedimento-di-mediazione-puo-costare.19336
 
 
 
 

Testo integrale:

aa
Chi è l'autore
Avv. Margherita Mari Mediatore Avv. Margherita Mari
MARI MARGHERITA

Iscritta all’Ordine degli Avvocati di Prato dal 1997

In Studio Associato con padre, avv. Mariano Mari e fratello Avv. Gaetano Mari

Consulente legale UPPI (Unione Piccole Proprietari Immobiliari)

Corso di Diritto di Famiglia – Roma – Cassa Forense periodo 2003/ 2004

Iscritta a Osservatorio Nazionale sul diritto di Famiglia sez. Prato

Mediatore civile dal 2011 iscritto all’OCF presso il Tribunale di Prato
Iscritta a AIADC -Pratica Collaborativa dal 2016 -Corso ba...
continua





Per noi la tutela della privacy è una cosa seria: I dati immessi non vengono usati per scopi pubblicitari, in ottemperanza al D.lgs.196/2003

I campi contrassegnato con (*) sono obbligatori

Invia









ok