Sentenze Rss feed

Le ultime sentenze emesse sulla mediazione

Cerca:

Avv. Maria Michela Fois

 Nella mediazione demandata, a differenza che nella mediazione obbligatoria, la domanda riconvenzionale non trattata in sede conciliativa comporta l’improcedibilità del giudizio.

Quale che sia la tipologia della mediazione, delegata o obbligatoria, essa deve sempre involgere l’intera controversia. Se vera è tale premessa, tuttavia, diverse sono le conseguenze a seconda che la mediazione obbligatoria ...

Tribunale di Roma, Sez. XIII, sentenza del 27 novembre 2014

Si ringrazia il mediatore Avv. Maria Michela Fois. Letto 1957 dal 16/12/2014


Avv. Pietro Lencioni

 Non risolvi il conflitto in mediazione? Ti paghi le spese processuali.

In una recente sentenza emessa dal tribunale di Cagliari, decidendo su una lite di natura condominiale, è stato statuito che nel caso in cui la questione può essere risolta in mediazione, poiché nel giudizio era già emersa la...

Tribunale di Cagliari, sentenza del 10 luglio 2014

Si ringrazia il mediatore Avv. Pietro Lencioni. Letto 2016 dal 28/11/2014


Avv. Veronica Claudia Donella

 La regola d’oro della mediazione demandata: mettere le parti con le spalle al muro con una proposta sostanzialmente identica alla futura sentenza è controproducente. Occorre puntare sui benefit derivanti dall’accordo.

Occorre dichiarare con chiarezza quella che è la regola d’oro della mediazione e della proposta del giudice. Mettere una parte con le spalle al muro con una proposta che si intraveda di contenuto in tutto e per tutto uguale ...

Tribunale di Roma, sentenza del 30 ottobre 2014. Rg. 20168/2012

Si ringrazia il mediatore Avv. Veronica Claudia Donella. Letto 2463 dal 23/11/2014


Avv. Loredana Pinna

 Le parti hanno l’obbligo ex art. 88 c.p.c. di prendere in considerazione con attenzione e diligenza la proposta formulata dal giudice ex art.185 bis c.p.c., pena la condanna per condotta processuale sleale.

Con l’ordinanza di cui all’art. 185 bis c.p.c., il giudice formula una proposta impegnandosi con formidabile energia a far emergere quanto di più genuino, essenziale e serio vi è nelle opposte posizioni delle parti. L’impegn...

Tribunale di Roma, sentenza del 30 ottobre 2014. Rg. 63204/2011

Si ringrazia il mediatore Avv. Loredana Pinna. Letto 1906 dal 23/11/2014


Avv. Giovanni Fratarcangeli

 Il rifiuto a prescindere di una delle parti durante il primo incontro informativo non può considerarsi effettivo svolgimento della mediazione ed è una condotta contraria alla legge.

Se dovesse passare il principio del rifiuto “a prescindere” alla mediazione nelle materie per le quali è obbligatoria, verrebbe meno lo spirito della stessa legge della mediazione, nata per costituire un sistema d...

Giudice di Pace di Lecce, sentenza 6 novembre 2014.

Si ringrazia il mediatore Avv. Giovanni Fratarcangeli. Letto 2582 dal 12/11/2014


Avv. Annamaria Delli Noci

 Spetta al mediatore valutare la possibilità di proseguire la mediazione oltre il primo incontro informativo.

Uno dei problemi interpretativi più spinosi, riguarda la possibilità o meno di intendere avvenuta la mediazione allorquando le parti, pur presenti al primo incontro informativo, si mostrano sfavorevoli alla prosecuzione della...

Tribunale di Palermo, ordinanza 16.7.2014.

Si ringrazia il mediatore Avv. Annamaria Delli Noci. Letto 2439 dal 08/11/2014


Avv. Emilio Di Natale

 Il decreto di omologa del verbale di conciliazione raggiunto in mediazione non necessita della formula esecutiva.

Il decreto di omologa del verbale di conciliazione secondo il disposto di cui all’art 12 d.lvo 28/2010, deve intendersi alla stregua di titolo esecutivo e pertanto non risulta a tal fine indispensabile l’apposizione della for...

Tribunale di Avezzano, ordinanza 29.10.2014.

Si ringrazia il mediatore Avv. Emilio Di Natale. Letto 2429 dal 08/11/2014


Avv. Stefania Tognozzi

 Affinché la mediazione si consideri avvenuta è necessaria la presenza personale delle parti.

La natura della mediazione di per sé richiede che all’incontro del mediatore siano presenti di persona (anche e soprattutto) le parti. Secondo il Tribunale di Bologna che ha statuito in un caso di mediazione delegata, è da r...

Tribunale Civile di Bologna, ordinanza 05.6.2014.

Si ringrazia il mediatore Avv. Stefania Tognozzi. Letto 2929 dal 06/11/2014


Notaio Maria Teresa Battista

 La mancata partecipazione e l'assenza di poteri a conciliare: tra improduttività giuridica della mediazione e sanzioni in favore dell'erario.

Aderendo ad un consolidato orientamento giurisprudenziale di merito, anche il Tribunale di Cassino ritiene necessario l’effettivo svolgimento della mediazione tra le parti. Difatti, il verbale di mediazione con esito negativ...

Tribunale di Cassino, Ordinanza 8 ottobre 2014.

Si ringrazia il mediatore Notaio Maria Teresa Battista. Letto 2600 dal 06/11/2014


Avv. Maria Barbara Gradini

 L’omessa mediazione nella fase di opposizione a decreto ingiuntivo comporta l’improcedibilità/estinzione del giudizio di merito e il passaggio in giudicato del decreto opposto.

In caso di pretesa azionata in via monitoria, l’esperimento della mediazione è possibile solo quando è proposta opposizione, e comunque dopo l’adozione dei provvedimenti considerati urgenti e latu sensu cautelari, sulla esecu...

Tribunale di Firenze, sentenza 30 ottobre 2014

Si ringrazia il mediatore Avv. Maria Barbara Gradini. Letto 3394 dal 06/11/2014


Avv. Aldo Corcioni

 Ammissibilità della mediazione civile nel giudizio per querela di falso. – Invio di fax al posto della presenza fisica dell’avvocato in mediazione: non superata la condizione di procedibilità della domanda. – Condanna alle spese.

Nel giudizio per querela di falso non intervengono limiti pubblicistici che impediscono la disponibilità del diritto dell’attore ad introdurre la mediazione civile. Questo è il principio enunciato in una recentissima sentenz...

Tribunale di Roma, Sez. XIII, sentenza del 29 settembre 2014

Si ringrazia il mediatore Avv. Aldo Corcioni. Letto 2670 dal 02/10/2014


Dott. Laura Damoli

 Le amministrazioni pubbliche sono tenute a partecipare alla mediazione civile: l’assenza ingiustificata può causare un danno erariale.

Nella controversia che vede parte in causa l’Inail in surroga nei confronti della compagnia assicurativa per i danni riportati dal danneggiato, è possibile procedere alla mediazione civile su invito del Giudice, anche con la ...

Tribunale di Roma, Sez XIII, ordinanza 20.11.2013

Si ringrazia il mediatore Dott. Laura Damoli. Letto 2281 dal 30/09/2014


Avv. Stefania Tognozzi

 Il mancato avvio della mediazione su invito del giudice determina l’improcedibilità del giudizio e la condanna dell’attore alle spese di giudizio.

12 mila euro di spese di giustizia. A tanto ammonta la condanna ai danni dell’attore che non ha proceduto all’introduzione della mediazione su invito del giudice, senza fornire alcuna giustificazione. La condanna, esemplare,...

Tribunale di Roma, Sez. XIII, sentenza del 19.9.2014

Si ringrazia il mediatore Avv. Stefania Tognozzi. Letto 2876 dal 30/09/2014


Avv. Paola  Dessi

 Il ruolo del notaio nella mediazione civile: controllo di legalità ed accertamento dell'effettiva volontà delle parti .

Per i giudici della Cassazione, nella redazione degli atti pubblici così come nella mediazione civile, è preciso compito del notaio effettuare sia un controllo di legalità sulla scrittura privata che si appresta ad autenticar...

Cassazione Civile, sentenza n.19350 del 12 settembre 2014

Si ringrazia il mediatore Avv. Paola Dessi. Letto 2075 dal 30/09/2014


Avv. Daniela De Vita

 La mancata ed ingiustificata partecipazione alla mediazione delegata rafforza il valore probatorio ai fini del raggiungimento della prova sulla responsabilità.

Il Tribunale di Roma, ha condannato Compagnia assicuratrice assente ingiustificata alla mediazione delegata, al pagamento di una somma pari al contributo unificato dovuto per la causa e al risarcimento dei danni richiesti dal...

Tribunale Civile di Roma, sentenza 10 luglio 2014.

Si ringrazia il mediatore Avv. Daniela De Vita. Letto 2176 dal 14/08/2014


Ing. Domenico  Greco

 La mancata proposizione del procedimento di mediazione in sede di opposizione a decreto ingiuntivo implica la improcedibilità della domanda e la conferma del decreto monitorio.

Nel caso in cui nessuna delle due parti nel giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo proceda a depositare la domanda di mediazione, al giudice non resta che dichiarare con sentenza la improcedibilità della domanda e la co...

Tribunale Civile di Rimini, sentenza 5 agosto 2014.

Si ringrazia il mediatore Ing. Domenico Greco. Letto 3325 dal 07/08/2014


Avv. Enrico Chiriatti

 Il semplice rifiuto di iniziare la mediazione non integra il superamento della condizione di procedibilità prevista dal D.Lgs. 28/2010.

Nel caso in cui le parti producono in giudizio un verbale di mediazione dal quale si evince che l’esito negativo sia seguito alla semplice illustrazione da parte del mediatore della funzione e dello svolgimento della procedur...

Tribunale Civile di Rimini, ordinanza 16 luglio 2014.

Si ringrazia il mediatore Avv. Enrico Chiriatti. Letto 2993 dal 06/08/2014


Avv. Marco Benesperi

 Gli avvocati devono riferire al giudice sull’esito della mediazione indicando le parti (sostanziali) che non sono comparse, le ragioni pregiudiziali che hanno impedito la mediazione e coloro che hanno rifiutato l’eventuale proposta del mediatore.

Con una innovativa ordinanza in tema di effettiva partecipazione alla mediazione civile, il Tribunale di Firenze ha onerato gli avvocati a relazione sull’esito del primo incontro, indicando le parti sostanziali assenti, le qu...

Tribunale di Firenze, Ordinanza 18 marzo 2014.

Si ringrazia il mediatore Avv. Marco Benesperi. Letto 1412 dal 18/07/2014


Dott. Elisa Felicini

 Nella mediazione delegata occorre invitare anche la parte rimasta contumace nel processo.

La convocazione al procedimento di mediazione delegato dal giudice, dovrà riguardare anche la parte rimasta contumace nella causa. Ciò al fine di propiziare un accordo pieno che riguardi tutte le parti senza che sia di ostac...

Tribunale di Roma, sentenza parziale 10 aprile 2014.

Si ringrazia il mediatore Dott. Elisa Felicini. Letto 2260 dal 18/07/2014


Avv. Paola  Dessi

 Nella mediazione civile le parti devono partecipare personalmente.

Continua ad essere condiviso il recente orientamento del tribunale fiorentino secondo cui la mancata effettiva partecipazione delle parti al procedimento di mediazione può essere valutata negativamente sia ai fini della proce...

Tribunale Civile di Roma, ordinanza del 30.06.2014

Si ringrazia il mediatore Avv. Paola Dessi. Letto 2109 dal 05/07/2014


Avv. Enrico Chiriatti

 La domanda riconvenzionale avente ad oggetto questioni che ricadono nelle materie per le quali è prevista l’obbligatorietà della mediazione, non determina l’inammissibilità/improcedibilità della domanda giudiziale.

Il Tribunale di Reggio Calabria sposa l’orientamento della giurisprudenza di merito che ritiene non estendibile la mediazione obbligatoria alle domande riconvenzionali spiegate dal convenuto o da terzi a giudizio già iniziato...

Tribunale di Reggio Calabria, ordinanza del 22.04.2014

Si ringrazia il mediatore Avv. Enrico Chiriatti. Letto 2985 dal 23/06/2014


Avv. Loredana Pinna

 L’eccezione di improcedibilità della mediazione deve essere sollevata dalle parti o rilevata dal giudice entro e non oltre la prima udienza del giudizio di primo grado e non può essere proposta per la prima volta nei gradi successivi.

Nel caso in esame il Tribunale di Bari investito della richiesta di convalida di sfratto per finita locazione intimata nei confronti della Telecom, su opposizione di questa, si limitava a concedere in favore del ricorrente ...

Tribunale di Bari, Ordinanza 22.05.2014

Si ringrazia il mediatore Avv. Loredana Pinna. Letto 3974 dal 20/06/2014


Dott. Commercialista Laura Mancini

 La mediazione civile è obbligatoria anche nelle liti tra l’ex amministratore e il condominio aventi ad oggetto compensi non pagati.

In caso di controversia riguardante il mancato pagamento dei compensi professionali in favore dell'amministratore, questo dovrà preliminarmente convenire dinanzi ad un organismo di mediazione il condominio, pena la improced...

Tribunale di Bari, Ordinanza 26.05.2014

Si ringrazia il mediatore Dott. Commercialista Laura Mancini. Letto 2854 dal 11/06/2014


Avv. Alice Pucci

 La mancata accettazione della proposta conciliativa può causare un danno erariale.

La compagnia assicurativa designata dal fondo di garanzia delle vittime della strada può essere condannata al triplo dei compensi di causa con invio degli atti alla Procura Generale della Corte dei Conti per la valutazione de...

Tribunale di Roma, sentenza 29 maggio 2014.

Si ringrazia il mediatore Avv. Alice Pucci. Letto 4152 dal 11/06/2014


Avv. Simona Francesca Maria Bruzzese

 E' ingiustificata l'assenza della parte che non partecipa alla mediazione ritenendo fondata la sua posizione.

In caso di sinistro stradale, la compagnia di assicurazione che non partecipa alla mediazione adducendo quale giustificazione la fondatezza delle proprie ragioni, ostacola il corretto esplicarsi degli strumenti conciliativi e...

Tribunale di Roma, Sez. XIII Civile, sentenza 29 maggio 2014.

Si ringrazia il mediatore Avv. Simona Francesca Maria Bruzzese. Letto 2479 dal 04/06/2014


Dott. Anna Casali

 Nel primo incontro di mediazione le parti possono opporsi all’inizio della procedura solo in presenza di impedimenti che incidono sull’effettivo esperimento e non invece per una mera volontà personale a rinunciarvi.

Il Tribunale di Firenze in una recente sentenza ha ritenuto non assolto l’obbligo di esperire il procedimento preliminare di mediazione in un caso in cui i rappresentanti delle parti si erano limitati a comunicare al mediato...

Tribunale di Firenze, Ordinanza 17 marzo 2014.

Si ringrazia il mediatore Dott. Anna Casali. Letto 1887 dal 27/05/2014


Dott. Commercialista Lorenzo Bianchini

 Incorre nella sanzione processuale ex art.96 c.p.c. la compagnia assicurativa che non partecipa alla mediazione civile senza giustificato motivo.

Nella sentenza in commento trova conferma l’orientamento giurisprudenziale che sanziona ai sensi dell’art.96 c.p.c. la condotta dilatoria e ingiustificata della parte che non partecipa alla mediazione. Ancora una volta la sa...

Tribunale di Roma, sentenza n.4140/2014

Si ringrazia il mediatore Dott. Commercialista Lorenzo Bianchini. Letto 1813 dal 21/04/2014


Avv. Pierfrancesco Fratini

 L’iter giudiziario della causa è sproporzionato? Il giudice propone alle parti una ipotesi transattiva ex art.185 bis c.p.c., ed in caso di disaccordo, le invita alla mediazione civile.

Quando l’iter giudiziario della causa appare sproporzionato rispetto ai termini reali della controversia, il giudice, valutata la congruenza e rilevanza dei mezzi di prova richiesti ed ammissibili, può invitare le parti ex ar...

Tribunale di Milano, Ordinanza 21 marzo 2014

Si ringrazia il mediatore Avv. Pierfrancesco Fratini. Letto 2741 dal 15/04/2014


Avv. Marco Benesperi

 Il rifiuto della proposta conciliativa può costare caro.

Anche nel processo civile come nella mediazione obbligatoria, la parte che rifiuta una proposta poi rivelatasi identica nel contenuto alla sentenza del giudice, può essere condannata al pagamento delle spese processuali soste...

Tribunale di Verona, sentenza 28.02.2014.

Si ringrazia il mediatore Avv. Marco Benesperi. Letto 5014 dal 10/04/2014


Avv. Massimo Lazzari

 L’attività di mediazione è fondamentale nelle controversie: l’avvocato che si rifiuta può causare la condanna della parte per lite temeraria.

L’ordinanza in commento rappresenta un decisivo passo in avanti verso il riconoscimento del ruolo determinante dell’avvocato all’interno della mediazione e delle responsabilità che esso assume verso il cliente con la sua cond...

Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, ordinanza del 23.12.2013.

Si ringrazia il mediatore Avv. Massimo Lazzari. Letto 2513 dal 03/04/2014


aa aa