Sentenze Rss feed

Le ultime sentenze emesse sulla mediazione

Cerca:

Dott. Commercialista Laura Mancini

 Rimandate in mediazione le parti che non partecipano personalmente e non proseguono oltre il primo incontro informativo.

Anche per il Tribunale di Palermo, la mancata comparizione personale senza giustificato motivo di entrambe le parti davanti all’organismo di mediazione non consente di ritenere superata la condizione di procedibilit&agr...

Tribunale di Palermo, ordinanza 17.3.2015

Si ringrazia il mediatore Dott. Commercialista Laura Mancini. Letto 1378 dal 22/03/2015


Avv. Andrea  Iannarilli

 Mediazione effettiva: le motivazioni del Trib. Firenze sulla necessaria prosecuzione oltre il primo incontro informativo.

Secondo il Tribunale di Firenze per “mediazione disposta dal Giudice” si intende che il tentativo di mediazione sia effettivamente avviato e che le parti - anziché limitarsi ad incontrarsi e informarsi, non...

Tribunale di Firenze, 19.3.2015

Si ringrazia il mediatore Avv. Andrea Iannarilli. Letto 1764 dal 21/03/2015


Avv. Emiliano Goracci

 Possibile deferire la lite in sede arbitrale in caso di mediazione delegata negativa

Il Giudice, dopo aver disposto il rinvio delle parti in mediazione, avvertendole della necessaria prosecuzione oltre il primo incontro informativo, ove l'esperimento conciliativo sia negativo, può riconvocare le pa...

Tribunale di Pavia, ordinanza 09.3.2015

Si ringrazia il mediatore Avv. Emiliano Goracci. Letto 1401 dal 19/03/2015


Avv. Marco Benesperi

 Mediazione demandata: le parti devono proseguire oltre il primo incontro poiché il giudizio di mediabilità della lite è già espresso dal giudice.

Nella mediazione demandata il giudizio sulla mediabilità della controversia è già formulato con l'ordinanza che ne dispone il rinvio dinanzi all'Organismo di Mediazione, sicché l'esperi...

Tribunale di Pavia, ordinanza 10.2.2015

Si ringrazia il mediatore Avv. Marco Benesperi. Letto 2404 dal 18/03/2015


Dott.ssa Cristina Scatto

 Giudizio improcedibile se le parti non esperiscono la mediazione.

Nel caso in cui le parti non esperiscano la mediazione su invito del giudice, il giudizio è improcedibile. La conclusione a cui è giunto il Tribunale di Pescara, appare coerente con il dettato della legge e aval...

Tribunale di Pescara, sentenza 7 ottobre 2014.

Si ringrazia il mediatore Dott.ssa Cristina Scatto. Letto 3256 dal 17/03/2015


Avv. Maria Lina Guarino

 Il mediatore deve indicare a verbale coloro che partecipano alla mediazione e chi non intende proseguire oltre il primo incontro informativo.

Il tentativo di mediazione non può considerarsi una mera formalità da assolversi con la partecipazione dei soli difensori all’incontro preliminare informativo, essendo evidente che i legali sono già...

Tribunale di Pavia, ordinanza 09.3.2015

Si ringrazia il mediatore Avv. Maria Lina Guarino. Letto 1121 dal 16/03/2015


Dott. Salvatore  Saba

 La condizione di procedibilità nella mediazione civile delegata è superata solo se le parti proseguono oltre il primo incontro informativo.

Con una ennesima ordinanza, il Tribunale di Roma torna sulla questione della effettività della mediazione, ribadendo che la condizione di procedibilità si intende superata allorquando le parti proseguono oltre l...

Tribunale di Roma, ordinanza 19.02.2015

Si ringrazia il mediatore Dott. Salvatore Saba. Letto 2038 dal 15/03/2015


Avv. Daniela Pagliarosi

 Per effettiva partecipazione alla mediazione si intende che le parti devono procedere oltre il primo incontro informativo.

Ai sensi e per l'effetto del secondo comma dell'art.5 decr.lgsl.28/'10 come modificato dal D.L.69/13 è richiesta l'effettiva partecipazione al procedimento di mediazione demandata, laddove per effettiva...

Tribunale di Roma, ordinanza 19.02.2015

Si ringrazia il mediatore Avv. Daniela Pagliarosi. Letto 1450 dal 15/03/2015


Avv. Pietro Lencioni

 Nel giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo, l'omesso esperimento della mediazione comporta la improcedibilità della domanda e la conferma del decreto opposto.

Il Tribunale di Nola, aderendo ad un orientamento non isolato (Cfr. Trib. Rimini, 05.8.2014) che muove dalla necessità di fornire alla disciplina dettata dal d.lgs. 28/2010 una interpretazione sistematica, che sia coer...

Tribunale di Nola, sentenza 24.02.2015

Si ringrazia il mediatore Avv. Pietro Lencioni. Letto 2870 dal 15/03/2015


Dott. Commercialista Luigi  Butti

 La condizione di procedibilità della mediazione non può dirsi superata se le parti si limitano solo a presenziare al primo incontro.

Le parti non possono limitarsi a presenziare al primo incontro informativo previsto in mediazione, pena la improcedibilità della domanda. In tal modo si è espresso il Giudice di pace di Monza in una recente sent...

Giudice di Pace di Monza, ordinanza 28 gennaio 2015

Si ringrazia il mediatore Dott. Commercialista Luigi Butti. Letto 2060 dal 15/03/2015


Avv. Mario Antonio Stoppa

 La mediazione senza la presenza personale delle parti non supera la condizione di procedibilità. Spetta al mediatore il compito di motivare a verbale le ragioni della mancata comparizione delle parti e le iniziative adottate per assicurarne la presenza.

Grava sul mediatore, in qualità di soggetto istituzionalmente preposto ad esercitare funzioni di verifica e di garanzia della puntuale osservanza delle condizioni di regolare espletamento della procedura, l’onere...

Tribunale di Vasto, sentenza 9 marzo 2015.

Si ringrazia il mediatore Avv. Mario Antonio Stoppa. Letto 1560 dal 14/03/2015


Avv. Laura Poccioni

 La parte che in mediazione assume comportamenti non corretti e sleali è passibile di sanzioni.

Secondo il Tribunale di Roma, in una recentissima ordinanza vertente in tema di locazione, le parti devono collaborare nella risoluzione delle liti che possono trovare componimento all’interno del procedimento di mediaz...

Tribunale di Roma, ordinanza 21.01.2015.

Si ringrazia il mediatore Avv. Laura Poccioni. Letto 2712 dal 05/03/2015


Avv. Vittoria  Greco

 Il Giudice invita il mediatore a formulare una proposta pur in assenza di richiesta congiunta delle parti.

La giurisprudenza di merito precisa, ancora una volta, la necessità del rispetto del principio di effettività nello svolgimento della mediazione, pena la sanzione dell’improcedibilità della domanda....

Tribunale Ordinario di Siracusa, ordinanza 23.01.2015.

Si ringrazia il mediatore Avv. Vittoria Greco. Letto 1354 dal 09/02/2015


Avv. Angela Natalia Felicita  Crovetti

 Al mediatore spetta il compito di esprimersi sulla possibilità di iniziare la procedura di mediazione.

Il mediatore nel primo incontro chiede alle parti di esprimersi sulla ”possibilità” di iniziare la procedura di mediazione, vale a dire sulla eventuale sussistenza di impedimenti all’effettivo esperimento della me...

Tribunale Ordinario di Siracusa, ordinanza 17.01.2015.

Si ringrazia il mediatore Avv. Angela Natalia Felicita Crovetti. Letto 2735 dal 28/01/2015


Dott. Antonio Bellizzi

 Il Tar Lazio conferma la costituzionalità della mediazione obbligatoria.

Il Tar Lazio con la sentenza depositata il 23 gennaio 2015 nel procedimento n° 11235/2010, proposto dall’Unione Nazionale delle Camere Civili, chiude definitivamente e dopo ben 5 anni, la querelle sulla costituzionalità dell’...

Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio, sentenza 23 gennaio 2015

Si ringrazia il mediatore Dott. Antonio Bellizzi. Letto 3037 dal 26/01/2015


Avv. Laura Poccioni

 In mediazione le parti sono tenute a partecipare personalmente o tramite procura speciale se lo prevede il regolamento.

Nel procedimento di mediazione, secondo un oramai costante orientamento interpretativo espresso dalla giurisprudenza di merito, le parti hanno l’obbligo di comparire personalmente o tramite procuratore speciale ove prev...

Tribunale di Cassino, Ordinanza 16 dicembre 2014.

Si ringrazia il mediatore Avv. Laura Poccioni. Letto 1316 dal 26/01/2015


Avv. Ludovica Marzo

 Sanzioni economiche a favore dello Stato e responsabilità ex art.96 c.p.c. per la parte che non partecipa o resiste in mala fede alla mediazione civile.

La legge sulla mediazione obbligatoria prevede l’erogazione di sanzioni economiche a favore dello Stato ed a carico dell’una e dell’altra parte per eventuali comportamenti non leali e non probi tenuti in sed...

Tribunale di Roma, ordinanza 1 novembre 2014.

Si ringrazia il mediatore Avv. Ludovica Marzo. Letto 2245 dal 26/01/2015


Avv. Marco Benesperi

 La mediazione civile è obbligatoria anche a seguito dell'esito negativo dell'accertamento tecnico preventivo ex art. 696 bis c.p.c.

L'obbligo dell’esperimento della procedura di mediazione civile nei procedimenti che iniziamo attraverso una richiesta di accertamento tecnico preventivo ex art. 696 bis c.p.c, non è escluso allorquando, all'esito negativo de...

Tribunale di Roma, ordinanza 16 dicembre 2014

Si ringrazia il mediatore Avv. Marco Benesperi. Letto 4323 dal 23/01/2015


Dott. Antonio Bellizzi

 L’avvocato ha diritto alla liquidazione del compenso derivante dall’ammissione al Patrocinio a spese dello Stato, anche nel caso di mediazione conclusa positivamente.

L’art. 75 cit., secondo cui l’ammissione al patrocinio è valida per ogni grado e per ogni fase del processo e per tutte le eventuali procedure, derivate ed accidentali, comunque connesse, deve interpretarsi nel senso che vi è...

Tribunale di Firenze, sentenza 15 gennaio 2015.

Si ringrazia il mediatore Dott. Antonio Bellizzi. Letto 2273 dal 21/01/2015


Dott.ssa Cristina Scatto

 Il rinvio ad altra data deciso durante il primo incontro e a seguito della proposta del mediatore, fa sorgere il diritto al pagamento dei compensi di mediazione, anche se il secondo incontro non avviene.

Nel caso in cui al primo incontro di programmazione della mediazione una delle due parti si riserva di valutare la proposta transattiva fatta dal mediatore ed in particolare la nomina di un CTU, sorge il diritto al compenso d...

Giudice di Pace di Lecce, sentenza 16.11.2014

Si ringrazia il mediatore Dott.ssa Cristina Scatto. Letto 1564 dal 21/01/2015


Avv. Pietro Lencioni

 Anche nella mediazione obbligatoria, come quella demandata, è necessaria la presenza personale delle parti e che la mediazione sia effettivamente provata.

Anche per la mediazione obbligatoria da svolgersi prima del giudizio ex art. 5, co. 1 bis d.lgs.n. 28/2010, è necessario che le parti compaiano personalmente (assistite dai propri difensori come previsto dall’art...

Tribunale di Firenze, ordinanza 26.11.2014.

Si ringrazia il mediatore Avv. Pietro Lencioni. Letto 2728 dal 10/01/2015


Avv. Pietro Lencioni

 Se il giudice dispone la mediazione, questa deve essere effettivamente avviata dalle parti, non valendo la mera presenza al formale primo incontro.

In aderenza al principio di effettività della mediazione, anche il Tribunale di Monza, con una recentissima ordinanza, ritiene di accogliere quell’interpretazione giurisprudenziale di merito che obbliga le parti ...

Tribunale di Monza, ordinanza 20 ottobre 2014

Si ringrazia il mediatore Avv. Pietro Lencioni. Letto 1289 dal 18/12/2014


Avv. Giuseppe Ruotolo

 Un interessante decisione del Tribunale Scaligero in punto connessione e competenza

Il Giudice di Verona, con una accurata e precisa analisi, valuta le problematiche inerenti domande "non altrimenti connesse", nonché contro più soggetti risolvendo, attraverso un interessante percorso logico-giuridico, questi...

Tribunale di Verona, sez. III Civile, ordinanza 12 – 15.09.2014 - Giudice Vaccari

Si ringrazia il mediatore Avv. Giuseppe Ruotolo. Letto 1881 dal 18/12/2014


Avv. Maria Michela Fois

 Nella mediazione demandata, a differenza che nella mediazione obbligatoria, la domanda riconvenzionale non trattata in sede conciliativa comporta l’improcedibilità del giudizio.

Quale che sia la tipologia della mediazione, delegata o obbligatoria, essa deve sempre involgere l’intera controversia. Se vera è tale premessa, tuttavia, diverse sono le conseguenze a seconda che la mediazione obbligatoria ...

Tribunale di Roma, Sez. XIII, sentenza del 27 novembre 2014

Si ringrazia il mediatore Avv. Maria Michela Fois. Letto 2129 dal 16/12/2014


Avv. Pietro Lencioni

 Non risolvi il conflitto in mediazione? Ti paghi le spese processuali.

In una recente sentenza emessa dal tribunale di Cagliari, decidendo su una lite di natura condominiale, è stato statuito che nel caso in cui la questione può essere risolta in mediazione, poiché nel giudi...

Tribunale di Cagliari, sentenza del 10 luglio 2014

Si ringrazia il mediatore Avv. Pietro Lencioni. Letto 2242 dal 28/11/2014


Avv. Veronica Claudia Donella

 La regola d’oro della mediazione demandata: mettere le parti con le spalle al muro con una proposta sostanzialmente identica alla futura sentenza è controproducente. Occorre puntare sui benefit derivanti dall’accordo.

Occorre dichiarare con chiarezza quella che è la regola d’oro della mediazione e della proposta del giudice. Mettere una parte con le spalle al muro con una proposta che si intraveda di contenuto in tutto e per t...

Tribunale di Roma, sentenza del 30 ottobre 2014. Rg. 20168/2012

Si ringrazia il mediatore Avv. Veronica Claudia Donella. Letto 2782 dal 23/11/2014


Avv. Loredana Pinna

 Le parti hanno l’obbligo ex art. 88 c.p.c. di prendere in considerazione con attenzione e diligenza la proposta formulata dal giudice ex art.185 bis c.p.c., pena la condanna per condotta processuale sleale.

Con l’ordinanza di cui all’art. 185 bis c.p.c., il giudice formula una proposta impegnandosi con formidabile energia a far emergere quanto di più genuino, essenziale e serio vi è nelle opposte posizi...

Tribunale di Roma, sentenza del 30 ottobre 2014. Rg. 63204/2011

Si ringrazia il mediatore Avv. Loredana Pinna. Letto 2056 dal 23/11/2014


Avv. Giovanni Fratarcangeli

 Il rifiuto a prescindere di una delle parti durante il primo incontro informativo non può considerarsi effettivo svolgimento della mediazione ed è una condotta contraria alla legge.

Se dovesse passare il principio del rifiuto “a prescindere” alla mediazione nelle materie per le quali è obbligatoria, verrebbe meno lo spirito della stessa legge della mediazione, nata per costituire un si...

Giudice di Pace di Lecce, sentenza 6 novembre 2014.

Si ringrazia il mediatore Avv. Giovanni Fratarcangeli. Letto 2892 dal 12/11/2014


Avv. Annamaria Delli Noci

 Spetta al mediatore valutare la possibilità di proseguire la mediazione oltre il primo incontro informativo.

Uno dei problemi interpretativi più spinosi, riguarda la possibilità o meno di intendere avvenuta la mediazione allorquando le parti, pur presenti al primo incontro informativo, si mostrano sfavorevoli alla pros...

Tribunale di Palermo, ordinanza 16.7.2014.

Si ringrazia il mediatore Avv. Annamaria Delli Noci. Letto 2705 dal 08/11/2014


Avv. Emilio Di Natale

 Il decreto di omologa del verbale di conciliazione raggiunto in mediazione non necessita della formula esecutiva.

Il decreto di omologa del verbale di conciliazione secondo il disposto di cui all’art 12 d.lvo 28/2010, deve intendersi alla stregua di titolo esecutivo e pertanto non risulta a tal fine indispensabile l’apposizio...

Tribunale di Avezzano, ordinanza 29.10.2014.

Si ringrazia il mediatore Avv. Emilio Di Natale. Letto 2744 dal 08/11/2014


aa aa